UFFICIO DI RAPPRESENTANZA IN TRIBUNALE



Ufficio di rappresentanza in tribunale processuale attività che viene svolta per conto e nell’interesse delle persone coinvolte nel commercio di: lati, di terzi, di candidati e di altre parti interessate, procuratore, enti pubblici, enti locali e degli altri organi.

Cittadini hanno il diritto di condurre i propri affari in giudizio personalmente o attraverso rappresentanti

Personale coinvolto nel caso del cittadino non priva del suo diritto di avere, in questo caso il rappresentante.

Affari delle organizzazioni portano in tribunale i loro organi, che operano nell’ambito dei poteri conferiti loro dalla legge o regolamenti o statuti, o rappresentanti

I poteri degli organi principali organizzazioni di affari, documenti giustificativi che attestano la posizione ufficiale dei loro rappresentanti e, se necessario, i documenti costitutivi. A nome di organizzazione in tribunale agisce come rappresentante autorizzato della commissione di liquidazione.

I rappresentanti in tribunale possono essere abili persona, avendo eseguito correttamente i poteri del procedimento, fatta eccezione per le seguenti persone (ad eccezione dei casi la loro partecipazione nel processo in qualità di rappresentanti di organi o rappresentanti legali):

il giudice;

l’investigatore;

il procuratore.

Secondo la legislazione procedurale il tribunale nomina un avvocato in qualità di rappresentante in caso di mancanza di un rappresentante dell’imputato, luogo di residenza di cui non si conosce, ma anche in altri casi previsti dalla legge